400dpiLogo

facebook
instagram
SmallLogoBW

I contenuti presenti sul blog Naturalmente Free non possono essere copiati, riprodotti, pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso. 
Copyright © 2018 Naturalmente Free by Isabella Vendrame. All rights reserved.

 

frutta-e-verdura-1024x582

Articoli

 

Questo blog non costituisce una testata giornalistica.

Non ha carattere periodico ed è aggiornato senza alcuna periodicità in base alla mia disponibilità.

I contenuti nascono da anni di studio e lavoro, approfondimenti e ricerche, esperienza e sperimentazione.

Nascono da molta passione e desiderio di consapevolezza.

 

 

17/10/2018, 11:28

baronessa de belice, fichi d'india



Baronessa-del-Belice
Baronessa-del-Belice
Baronessa-del-Belice
Baronessa-del-Belice


 Territorio, tradizione e passione, solo così nascono fichi d’india inconfondibili!



Territorio, tradizione epassione, solo così nascono fichi d’india inconfondibili! 

Siamo ad Agrigento, inSicilia. 

Lì, nella Valle del Belice, a circa 400 metri sul livello del mare,vengono coltivati i Fichi d’India Baronessa del Belice®, un prodotto rinomatoper squisitezza. 

Sono sicura che li avetegià visti, chi direttamente in Sicilia e chi sul banco della frutta, ma forse,non li avete mai assaggiati. 
Sono frutti tondeggianti e a volte ovali. Dapprimaverdi e poi, una volta maturi, estremamente colorati, dal giallo all’arancio,dal rosso al bianco. Dentro, una polpa colorata e dolcissima, piena di semini. 

Fruttiche fanno pensare al mare e alle allegre serate estive, ma c’è una varietà, ilBastardone, che viene raccolto proprio ad ottobre. Si ottiene in seguito allacosidetta "scozzolatura", una tecnica che, si narra, sembra sia nata da una lite fra confinanti e cheavrebbe prodotto questi frutti più grossi e succosi.    

I fichi d’india hannoproprietà antiossidanti, depurative e diuretiche grazie alla ricchezza di acquae potassio. Sono alleati dell’intestino per via della ricchezza di fibre utiliin caso di stipsi e dei semini, dall’azione invece astringente.Sono ricchi di vitaminequali C, A, PP, vitamina B1, B2 e B3, di minerali quali potassio, magnesio,calcio, ferro e fosforo

Losapevate che...si possono mangiare anchele foglie? Sono ricche di mucillagini dall’azione ipoglicemizzante,gastroprotettrice e cicatrizzante. Provate a centrifugarle magari insieme a unpaio di carote e una mela! 

Comesi mangiano i fichi Baronessa del Belice®? 
1. Tenete fermo il fico d’india su un piattocon la forchetta e togliete i lati del frutto. 
2. Praticate un taglio nella buccia da un latoall’altro senza tagliare la polpa interna e con l’aiuto del coltello rimuovetela buccia. 
3. Rimuovete il pezzo intero di polpa dalresto della buccia con la forchetta o le dita e... mangiate!  

L’idea in più...Provatelia colazione. Dopo averli aperti e tagliati, schiacciate la polpa con laforchetta. Spalmate la vostra composta di Baronessa sopra una galletta di granosaraceno e aggiungete della granella di mandorle!  

Dove acquistarli?  
La Cooperativa Agricola GEA si occupadella coltivazione, despinatura e selezione della Baronessa. Un lavoro difamiglia, fatto con passione ed amore dal 1950 dalla famiglia Armato. Ora sonoLicia e Giovanni a portare avanti il coraggioso progetto di far conoscere edapprezzare in ogni luogo il sapore unico ed inconfondibile di questispecialissimi fichi d’india.

Per informazioni:


1

Leggi anche...

Sezioni...

Ultimi articoli

Baronessa del Belice

17/10/2018, 11:28

Baronessa-del-BeliceBaronessa-del-BeliceBaronessa-del-BeliceBaronessa-del-Belice

Territorio, tradizione e passione, solo così nascono fichi d’india inconfondibili!

Create a website