400dpiLogo

facebook
instagram
SmallLogoBW

I contenuti presenti sul blog Naturalmente Free non possono essere copiati, riprodotti, pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso. 
Copyright © 2018 Naturalmente Free by Isabella Vendrame. All rights reserved.

 

frutta-e-verdura-1024x582

Articoli

 

Questo blog non costituisce una testata giornalistica.

Non ha carattere periodico ed è aggiornato senza alcuna periodicità in base alla mia disponibilità.

I contenuti nascono da anni di studio e lavoro, approfondimenti e ricerche, esperienza e sperimentazione.

Nascono da molta passione e desiderio di consapevolezza.

 

 

12/09/2018, 11:12

merenda, cambio alimentazione, alimentazione bambini



Suona-la-campanella,-serve-la-merenda!
Suona-la-campanella,-serve-la-merenda!
Suona-la-campanella,-serve-la-merenda!


 Quest’anno si cambia... merenda sana e genuina! Alcuni piccoli consigli per gestire al meglio questo passaggio.



Quest’annosi cambia... merenda sana e genuina! Alcuni piccoli consigli per gestire almeglio questo passaggio. 

Per tutte le famiglie settembre è il mese del "ricominciare" edel tornare in classe, un mese in cui è necessario organizzarsi e spesso trovarenuovi equilibri.

Quest’anno abbiamodeciso di porre più attenzione a quello che i nostri bimbi si porteranno dacasa nello zainetto, soprattutto dopo che abbiamo scoperto nuove intolleranze oallergie. 
Vorremmoper loro la merenda più sana possibile, perché siamo sempre piùconsapevoli della sua importanza come momento in cui ricaricarsi di energiasenza appesantirsi. 
Vorremmo eliminare ifamigerati zuccheri e le farine raffinate che creano dannosi picchiglicemici e spalancano le porte al sovrappeso. 
Vorremmo togliere il glutine e il lattosio a cui sono intolleranti. 
Vorremmo che mangiassero più frutta everdura, che la loro merenda sia fresca e vitale. 

Come gestire il passaggio dalla tradizionale merendina a una merenda più sana ed adatta alle esigenze alimentari dei nostri figli?

PRIMOCONSIGLIO: non imporremai, coinvolgi il tuo bambino nella scelta e nella preparazione della merenda.Ad esempio comprate insieme un box colorato in cui mettere dei cereali o lafrutta che avrete lavato e tagliato insieme.

SECONDOCONSIGLIO: il passaggiodalla solita merendina a una merenda nuova, va fatto in modo lento e graduale, per piccole esorridenti conquiste. Le nuove abitudini richiedono tempo e pazienza,soprattutto se desideriamo che diventino un nuovo stile di vita e non unaconquista momentanea! 

TERZOCONSIGLIO: la merendamigliore possibile deve essere un punto di arrivo e non uno di inizio. Nonpossiamo pretendere che nostro figlio passi da una merendina confezionata,dalla fetta di pane e nutella, alla mela o alla barretta di frutta secca. 

QUARTOCONSIGLIO: non farlo maisentire diverso, soprattutto se questa estate avete scoperto intolleranze oallergie che necessitano un cambiamento importante sul piano alimentare. Chiedicosa mangiano i suoi compagni e all’inizio trova delle strategie per rendere lamerenda simile, ma più sana. Se tutti in classe hanno il succo di frutta, cercadi acquistarne uno bio e senza zuccheri, prima di dargli una spremuta o unestratto portato da casa. Se molti compagni mangiano la crostatina, prova afarle tu, con farine gluten free e senza lattosio, con il miele al posto dellozucchero.  

Ed, infine, coinvolgiamo tutta la famiglia... merenda sana e naturale, merenda Naturalmente Free per tutti! Anche al lavoro, anche per il papà e la mamma!


1

Leggi anche...

Sezioni...

Ultimi articoli

Suona la campanella, serve la merenda!

12/09/2018, 11:12

Suona-la-campanella,-serve-la-merenda!Suona-la-campanella,-serve-la-merenda!Suona-la-campanella,-serve-la-merenda!

Quest’anno si cambia... merenda sana e genuina! Alcuni piccoli consigli per gestire al meglio questo passaggio.

Create a website